ANNONA: Il frutto Esotico in Calabria

L' Annona (Annona cherimola Mill.) e' una pianta originaria del Sud America (altopiani andini di Peru' ed Equador).
Oggi e' diffusa in molti Stati (Stati Uniti - California e Florida, America centrale e meridionale, Africa del sud, Australia e Mediterraneo - Israele, Grecia, Spagna e Italia). 

In Calabria si trova nell'area compresa tra Reggio Calabria e Bagnara Calabra, includendo Gioiosa Jonica, fino ad arrivare anche alla Sicilia Orientale, tra le città di Messina e Roccalumera

Appartiene alla Famiglia delle Annonaceae e al genere Annona, che comprende circa 60 specie. E' una piccola pianta con portamento eretto, chioma aperta e sviluppo lento. Nei climi caldi e' sempreverde, mentre nelle zone subtropicali e temperate perde tutte o parte delle foglie.
I fiori bianco-verdastri sono solitari o riuniti in gruppi di 2-3; sono ermafroditi ma gli organi sessuali maturano in tempi diversi (dicogami).
La struttura del fiore rende difficile sia la fecondazione anemofila che entomofila; per questo motivo in alcuni Paesi si ricorre all'impollinazione artificiale. Nei climi temperati la fioritura si ha tra la fine di giugno e i primi di luglio e dopo 5-8 mesi si ha la maturazione dei frutti. Questi sono un'infruttescenza (sincarpio) costituita da 60-70 frutti ognuno dei quali contiene un seme bruno avvolto da una polpa bianca aromatica, butirrosa, con sapore simile all'ananas e alla banana.

A maturazione un buon frutto pesa dai 200 ai 400 grammi, ma in alcuni casi puo' raggiungere il chilogrammo.
La produzione all'ettaro puo' raggiungere i 150 quintali. La raccolta deve essere fatta prima della maturazione fisiologica, quando l'epicarpo schiarisce. Dopo la raccolta i frutti maturano velocemente (3-4 giorni) e messi in ambienti refrigerati arrestano irreversibilmente il processo di maturazione.
Oltre che per il consumo fresco, i frutti possono essere impiegati per la produzione di gelati o di un buon distillato oppure essere impiegato nella preparazione di macedonie, di insalate, di dolci, di frullati o smoothies e aggiunto a yogurt e dessert.

 100 g della sua polpa fresca apportano nello specifico circa 78 Kcal di cui:

  • - 1,57 g di proteine;
  • - 0,68 g di lipidi fra cui 0,233 g di grassi saturi, 0,055 g di grassi monoinsaturi e 0,188 g di grassi polinsaturi;
  • - 17,71 g di carboidrati fra cui 3,0 g di fibre e 12,87 g di zuccheri;
  • - 3 g di fibre;
  • - circa 300 mg di potassio;
  • - circa 11,5 mg di vitamina C.

Oltre che per il gusto quasi unico, decisamente tropicale, e per il buon contenuto zuccherino, l'Annona è apprezzata in ambito nutrizionale per la presenza di uno spiccato pull di antiossidanti tra i quali è possibile individuare un polifenolo noto come annonacina. Quest'ultimo sembrerebbe potenziare le capacità antiossidanti dell'organismo, ed in particolare proteggere il sistema nervoso e cardiovascolare dai danni indotti dai radicali liberi dell'ossigeno.

Alcune ricerche, ancora assolutamente sperimentali, attribuirebbero a questo principio attivo anche supposte attività antitumorali, tuttavia ancora da verificare.

Controindicazioni

Il consumo di questo frutto è però controindicato in caso di conclamata allergia ad altri frutti tropicali. E l'uso inadeguato, abbondante e continuato, potrebbe determinare l'insorgenza di disturbi gastrointestinali.