La scirubetta Calabrese

Avete mai sentito parlare della Scirubetta?

Quando i fiocchi di neve cadono lentamente e silenziosamente, oltre a migliorarne il paesaggio e la natura circostante, evocano antichi costumi e tradizioni, come ad esempio quello di preparare la Scirubetta.

È un dessert freddo semplice e genuino, considerato l'antenato del gelato, e secondo alcuni anche il primo dessert freddo mai fatto.

L'ingrediente principale di questa prelibatezza è la neve pura (raccolta in luoghi incontaminati), che viene poi trasformata in granelli di ghiaccio.

Presumibilmente, la parola «scirubetta» deriva dall'arabo «Sherbet», letteralmente «bevanda fresca». È infatti una tipica bevanda mediorientale e dell'Asia meridionale a base di petali di frutta o di fiori.

La preparazione tradizionale della Scirubetta è quella di raccogliere la neve e poi porla direttamente in bicchieri o vassoi dove di solito è aromatizzata con miele di fico o mosto cotto.

In realtà, è anche possibile utilizzare altri sapori di agrumi che crescono in Calabria, come l'arancia, il limone, il bergamotto o il succo di limone. C'è anche una variante del caffè che piace particolarmente ad alcuni calabresi.